Riscaldamento a Pavimento Guida Completa

0 0

In alternativa ai tradizionali termosifoni, che cominciano a non essere più utilizzati nelle nuove costruzioni, comincia ad essere sempre più utilizzato il riscaldamento a pavimento o a parete.

Cosa è il Riscaldamento a Pavimento?

Il riscaldamento a pavimento era un sistema in voga tra gli anni ’50 e ’70, ma che venne abbandonato a causa delle conseguenze che aveva sul corpo umano (frequenti mal di testa ed altri problemi), causati dalla cattiva qualità dei materiali.

Oggi gode però di miglioramenti tecnologici che consentono un funzionamento migliore e più efficace rispetto al passato.

Questo tipo di pavimento è detto anche a pannelli radianti. Si tratta di un sistema formato da tubazioni o resistenze elettriche disposte sotto il pavimento e appoggiate a pannelli isolanti.

Queste emettono calore in modo uniforme dal basso verso l’alto.

Questo tipo di pavimento non è vincolato al tipo di pavimento e il calore trasmesso non impatta in nessun modo con i materiali sotto i quali si diffonde.

Più venduti - Posizione n. 1
10 Pannelli fonoassorbente 100x100x3 Cm 10mq piramidale per correzione audio in poliuretano
3 Recensioni
10 Pannelli fonoassorbente 100x100x3 Cm 10mq piramidale per correzione audio in poliuretano
  • Poliuretano espanso alta densità
  • Direttamente dalla fabbrica
  • 10 pannelli 100x100x3 10mq
OffertaPiù venduti - Posizione n. 2
Valvola a sfera, motorizzata, con interfaccia DN20, DN25, DN32, a 15 vie, 220 V, in ottone, con...
17 Recensioni
Valvola a sfera, motorizzata, con interfaccia DN20, DN25, DN32, a 15 vie, 220 V, in ottone, con...
  • Nota: Questa valvola motorizzata tre cavi, due dirreccion, c'è fuccion di normalmente chiuso o normalmente...
  • Flusso: DN15 (1/2 pollice): 11m3h; DN20 (3/4 pollice): 20m3 / h; DN25 (1 pollice): 60m3/h; DN32 (1-1/4...
  • Interfaccia: DN15 = 1/2 pollice; DN20 = 3/4 pollice; DN25 = 1 pollice; DN32 = 1-1 / 4 pollice
OffertaPiù venduti - Posizione n. 3
Attuatore elettrotermico per riscaldamento a pavimento per montaggio su valvola, NC, NA, 230 V o...
1 Recensioni
Attuatore elettrotermico per riscaldamento a pavimento per montaggio su valvola, NC, NA, 230 V o...
  • Grado di protezione: IP54.
  • Normalmente chiusa e aperta.
  • Materiali: ritardante PC.
Più venduti - Posizione n. 4
Calorique - rivestimento riscaldante a infrarossi, pellicola riscaldante elettrica riscaldamento a...
1 Recensioni
Calorique - rivestimento riscaldante a infrarossi, pellicola riscaldante elettrica riscaldamento a...
  • Facile da installare, altezza: 0,3 mm, di versatile applicazione.
  • Certificato europeo.
  • Adatta a quasi tutti i tipi di pavimentazione, inclusi: laminato, finto parquet, pavimenti in legno, vinile...
Più venduti - Posizione n. 5
SuperFOIL - Rivestimento isolante in lamina, multiuso, per fai da te, 1 x 7 m, 1 pezzo
4 Recensioni
Più venduti - Posizione n. 6
Kit per riscaldamento elettrico a pavimento, tappetino adesivo da 200 W/m²
  • Cavo a doppio conduttore (alimentazione su un lato).
  • Ultra sottile.
  • 3 m di coda a freddo.
Più venduti - Posizione n. 7
COMPUTHERM Q3 Termostato Ambiente Digitale da Parete, Termometro Casa, per Riscaldamento e...
3 Recensioni
COMPUTHERM Q3 Termostato Ambiente Digitale da Parete, Termometro Casa, per Riscaldamento e...
  • Termostato ambiente: il termostato digitale a parete è facile da installare e funziona con tutti i sistemi di...
  • Controlla la temperatura della casa: tramite due pratici pulsanti, è possibile selezionare la temperatura...
  • Termostato ambiente da parete: per garantire la massima precisione, il termostato a batteria deve essere...

Come Funziona il Riscaldamento a Pavimento?

Più frequentemente capita di avere a che fare con riscaldamenti ad acqua. L’acqua viene riscaldata da una caldaia, da una pompa a calore, da impianti fotovoltaici o da solari termici. Quest’ultima opzione è interessante in un quadro di sostenibilità ambientale.

La caratteristica principale, sia nel caso di riscaldamento a pavimento ad acqua o elettrico, è quella di assicurare una distribuzione ottimale del calore nelle varie stanze.

Il principio di base per cui si riesce a trasmettere calore in tutta la casa è quello dell’irraggiamento. Il calore si diffonde in maniera omogenea da terra (attraverso delle tubazioni) fino al soffitto.

Da questo punto di vista, il riscaldamento a pavimento supera il limite dei sistemi di riscaldamento tradizionali, ovvero di concentrare il calore nelle zone più vicine alla fonte di trasmissione (il termosifone).

Altro aspetto interessante è che si possono utilizzare anche basse temperature dell’acqua, ovvero tra i 30 e i 40° C, rispetto ai 70° C dei tradizionali impianti a radiatore.

Questo tipo di pavimento comporta un notevole risparmio energetico (25% all’anno) ed un vantaggio economico (35% del totale costi).

Prezzi Riscaldamento a Pavimento

Nel momento in cui si decide di realizzare questo tipo di pavimento, bisogna affrontare dei costi iniziali piuttosto alti, dovuti alla presenza di diverse componenti dell’impianto (tubazioni, pannelli isolanti, massetto, caldaia, collettori) e dalla manodopera.

  • Realizzazione impianto riscaldamento a pavimento (chiavi in mano a mq): da 60€ a 110€
  • Installazione impianto riscaldamento a pavimento (manodopera a mq): da 15€ a 40€
  • Tubo per riscaldamento a pavimento in polietilene (100 metri lineari): da 80,99€ a 175€
  • Pannello isolante riscaldamento a pavimento Standard – H 82 mm (a mq): da 24,20€ a 37,77€

I costi sono circa il 60% più alti rispetto a quelli che servono per un impianto di riscaldamento tradizionale, ma bisogna tenere conto che questi costi vengono ammortizzati nel corso degli anni.

Inoltre la Legge Finanziaria ha previsto degli incentivi fiscali, con una detrazione del 55% delle spese sostenute per la riqualificazione energetica degli edifici esistenti.

Svantaggi Riscaldamento a Pavimento

  • I costi di realizzazione sono più elevati rispetto ai classici termosifoni
  • Un sistema radiante non si può accendere e spegnere ad intermittenza, ma va tenuto acceso almeno per un giorno intero affinché riscaldi tutto l’ambiente
  • Il tempo impiegato per raggiungere la temperatura desiderata è maggiore rispetto ad un sistema tradizionale, dal momento che questo tipo di pavimento lavora anche a basse temperature
  • Gli eventuali danni alle tubature obbligano a rimuovere almeno in parte il pavimento
  • Bisogna alzare almeno di 5 cm la pavimentazione

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito internet utilizza i Cookie per migliorare l'esperienza di navigazione. Puoi decidere se accettarli o se fare opt-out in qualsiasi momento. AccettaContinua a leggere