Pavimento 3D in Resina

0 3

Che cos’è il pavimento 3D in resina?

Probabilmente avete visto video riguardanti questo genere di pavimentazione innovativa attraverso i social, dove i video relativi a questo tema sono tra i più condivisi, oppure avete avuto la fortuna di vederne e camminarci sopra a qualcuno dal vivo.

Prima di descrivere tutte le caratteristiche appartenenti a questa tipologia di pavimentazione, vi spiegherò in sintesi di cosa si tratta.

Il pavimento 3D non è altro che un rivestimento disegnato sopra il pavimento che può rappresentare ciò che si vuole, avendo la sensazione di essere all’interno di essa.

Il materiale utilizzato per realizzare questa pavimentazione è la resina grazie alla sua invulnerabilità all’acqua o ad altre sostanze chimiche.

Questi pavimenti sono utilizzati specialmente all’ingesso di edifici, in modo tale da incuriosire il cliente ed attirarlo ad entrare all’interno del locale.

Grazie a dei veri e propri artisti nel settore è possibile disegnare tutto ciò che si desideri e spesso infatti le attività commerciali sfruttano questa caratteristiche per realizzare il proprio marchio.

Inoltre la resina utilizzata non rende la pavimentazione ruvida, ma anzi, tutto il contrario il pavimento risulta essere liscio.

Grazie alla sua continua diffusione questa moda non colpisce più solamente le attività commerciali come ad esempio:

bar,

pub,

negozi,

ristoranti,

etc..

Ma è possibile trovare questa pavimentazione anche all’interno di appartamenti e case.

Pro e Contro Pavimentazione in 3D 

Ovviamente come per la maggior parte delle cose,anche la pavimentazione in 3D offre dei vantaggi e degli svantaggi.

Un esempio di svantaggio può essere portato dall’utilizzo delle stampe nelle pavimentazioni, in precedenza è stato detto che la pavimentazione in 3D è molto resistente ma se vengono utilizzate delle stampe per realizzarle la sua resistenza va scemando.

Quindi si consiglia l’utilizzo di stampe solo nelle zone in cui il passaggio è meno probabile.

Se invece si vuole installare questa pavimentazione in zone con un elevato numero di passaggio si consiglia l’installazione di pavimentazioni 3D a più alta resistenza.

Un vantaggio offerto dalla pavimentazione 3D è sicuramente come detto anche nel paragrafo iniziale la possibilità di realizzare tutto ciò che si desideri e per poter rendere il proprio disegno ancora più realistico si utilizza la resina epossidica anche conosciuta come porcellonato liquido.

Impatto ambientale pavimentazione 3D in resina epossidica

La resina epossidica è un materiale termoindurente e di tipo plastico.I costi della sua installazione per la pavimentazione sono relativamente bassi, contando che oltre lo stupendo effetto realistico che è in grado di offrire, questo materiale è anche impermeabile.

In più questo materiale consente un riduzione di costi relativi anche alla sua manutenzione che non deve più essere assidua ma solamente periodica.

In più questa tipologia di materiale è in grado di emanare del calore così da avere la possibilità di poter camminare a piedi nudi sopra di essi, che nel caso il tema scelto per la pavimentazione, può rendere la vostra camminata molto suggestiva.

Infine sempre per ciò che concerne il rispetto ambientale e della salute personale, questo materiale non emana nessun agente chimico che va a compromettere la salute.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito internet utilizza i Cookie per migliorare l'esperienza di navigazione. Puoi decidere se accettarli o se fare opt-out in qualsiasi momento. AccettaContinua a leggere