Muoversi senza auto: le alternative ecologiche?

Muoversi senza auto: le alternative ecologiche?

L’inquinamento atmosferico che soffoca le nostre città, il costo di gestione di un’auto e un nuovo senso ecologista nelle persone hanno fatto sì che si mettessero in atto nuove soluzioni per muoversi in città e anche si lunghi percorsi.

Il Car Sharing

Una di queste soluzioni è il car sharing, la condivisione di un’auto nel momento in cui serve. Il vantaggio è soprattutto quello di non dover possedere un’auto, risparmiando i soldi per l’acquisto e un secondo vantaggio è di poter percorrere anche zone che sono interdette al traffico, come le ZTL, presenti in molte città, parcheggiare gratuitamente anche nelle aree a pagamento e poter viaggiare sulle corsie preferenziali riservate ai mezzi pubblici.

Il Car Pooling

Un altro modo di muoversi è il car pooling, ovvero l’utilizzo di una vettura privata usata da più persone con la medesima destinazione o con destinazioni intermedie durante il percorso.

In questo modo, invece di usare ciascuno la propria auto, se ne usa una sola, con risparmio dei costi di viaggio che vengono condivisi e di riduzione drastica dell’inquinamento.

In ogni caso questi metodi di mobilità presuppongono sempre l’uso di un’auto, sebbene nel car sharing siano disponibili parecchie auto elettriche, quindi a emissione zero. Esistono alternative ecologiche all’uso dell’auto.

Il Bike Sharing

Accanto al car sharing soprattutto nelle grandi città si è sviluppato il Bike Sharing, che consente di prelevare una bicicletta nei vari punti in cui sono dislocate, utilizzarla per lo spostamento che ci necessita e restituirla nel “parcheggio” più vicino alla nostra destinazione.

Probabilmente, però, è ancora maggiormente conveniente acquistare una bicicletta, visti i costi non proibitivi, ed averla a nostra disposizione con ancora maggiore comodità.

Chi non ha voglia di faticare troppo pedalando, soprattutto quando nel nostro percorso sono presenti salite oppure se le nostre condizioni non consentono troppi sforzi, una valida alternativa è costituita dalle biciclette elettriche o a pedalata assistita, che ci viene in soccorso quando lo sforzo aumenta.

Le Bici Elettriche

Una bicicletta elettrica costa intorno ai 900 Euro, non poco, ma ci consente una mobilità rinunciando all’auto e senza sforzi.

Le Moto Elettriche

Negli ultimi anni si sta sviluppando il mercato delle moto elettriche, un sistema di mobilità veloce e ecologico anche dal punto di vista dell’inquinamento acustico.

Anche una marca celebre come la Moto Guzzi ha sviluppato un modello di moto elettrica anche se l’assenza del classico rombo dei suoi motori, la rende un po’ strana da guidare.

Gli Hoverboard

Infine, se si devono fare percorsi limitati, la tecnica ha consentito lo sviluppo e la commercializzazione degli Hoverboard, una specie di skateboard elettrico che si comanda semplicemente con il movimento del corpo.

Possono raggiungere anche i 24/25 Km/h e un’autonomia di circa 20 Km, ricaricandosi in 4/6 ore. possiamo, quindi, raggiungere tranquillamente il posto di lavoro  anche se un po’ distante e averlo in piena carica per il ritorno.

No Comments

    Leave a reply

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.