Dichiarazioni IVA Agevolata

0 1

Oggi parliamo di dichiarazioni IVA agevolata per i casi di ristrutturazioni e lavori domestici di tipo edilizio che possono essere soggetti ad una riduzione dell’imposta sul valore aggiunto.

Solitamente si parla di IVA 10 ed IVA 4 ma per capire come funziona il sistema della riduzione dell’imposta dobbiamo procedere a piccoli passi perché le questioni fiscale vanno sempre affrontate con grande attenzione.

IVA Agevolata 10

Nel nostro Paese l’IVA corrisponde al 22% ed è applicata ai servizi e ai beni che si comprano.

In alcuni casi, tuttavia, l’IVA può essere ridotta per i casi previsti dalla legge fino al 4% o al 10%.

Non sempre è possibile e, per questo, la legge ha disciplinato i casi in cui un soggetto ha diritto all’IVA agevolata.

Quella al 10% è rivolta a chi svolge lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria di abitazioni e condomini.

Lo sconto può essere applicato solo se i materiali edilizi sono acquistati dalla medesima ditta che svolgerà i lavori perché, in caso contrario, l’IVA sarà applicata al 22%.

Inoltre c’è la specificazione per cui i beni significativi seguono un calcolo dell’aliquota ridotta al valore della prestazione a cui è stato sottratto il valore dei beni.

Dichiarazioni IVA agevolata nella pratica

Ti facciamo un esempio.

Hai dovuto rifare il bagno per un tubo rotto e hai speso seimila euro in totale.

Di questi seimila euro la spesa è stata suddivisa in:

  • 2000,00€ costo del lavoro
  • 4000,00€ costo dei materiali significativi (sanitari, tubi ecc…)

Ebbene l’IVA al 10% si applica solo su una parte del costo dei materiali, ovvero sulla differenza tra il costo totale e quello dei beni.

Quindi 6000,00€ 4000,00€ = 2000,00€.

I duemila euro saranno soggetti all’IVA agevolata.

Iva 4 Prima Casa

Per la prima casa l’IVA è agevolata al 4% ma solo se hai acquistato casa direttamente da un costruttore.

Se l’acquisto è avvenuto tramite agenzia o privato non hai diritto all’agevolazione.

Se sei andato da un costruttore e hai acquistato una casa a cinquantamila euro potrai usufruire dell’agevolazione al 4%, anziché pagare l’IVA al 22%.

Quindi il costo totale sarà cinquantamila + 4% anziché cinquantamila + 22%.

Questa agevolazione si applica anche ai disabili interessati dalla legge 104 e che prevede l’aliquota al 4% per l’acquisto di auto, ausili informatici, protesi, strumenti per il deambulo, poltrone sanitarie, letti anti-decubito e lavori edilizi per la rimozione delle barriere architettoniche.

Dichiarazione Autocertificazione

Se rientri nei casi sopra descritti di IVA agevolata al 4% e al 10% dovrai portare presso la ditta che esegue i lavori l’autocertificazione in cui dichiari i tuoi dati anagrafici ed il tuo diritto all’IVA agevolata.

Se hai diritto a pagare un’IVA agevolata, al 4% o al 10%, devi consegnare alla ditta che effettua i lavori e/o ti vende i beni, un’autocertificazione scritta, in cui dichiari di aver diritto all’aliquota ridotta.

Prima di procedere, tuttavia, fatti sempre consigliare dal tuo consulente di fiducia.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.