Come utilizzare e riciclare le pose del caffè

0 167

Il caffè è una delle bevande più consumate in Italia, considerata proprio la patria del buon caffè. Dopo averlo preparato e servito ciò che rimane è la posa o la cialda esausta, troppo preziosa per essere gettata in discarica.

Ci sono infatti molti utilizzi per le pose del caffè, che possono essere molto utili per diverse finalità, che andremo a vedere. In passato ci siamo già occupati dello smaltimento delle cialde Nespresso: essendo composte da una certa quantità di caffè dentro un contenitore di alluminio, richiedono un’apposita lavorazione, separazione e riciclaggio.

Se invece utilizzi cialde tradizionali con contenitore biodegradabile o caffè in polvere (o in chicchi che vengono macinati al momento dalla macchinetta) leggi con attenzione questo articolo, che ti mostrerà come smaltire o riciclare le pose del caffè.

Pose del caffè: concime per le piante da appartamento

Non tutti sanno che il caffè usato può essere un ottimo concime naturale per la maggior parte delle piante d’appartamento. Ha un altro contenuto di azoto, che serve alle piante per avere qual bel colore verde e tanti altri microelementi che fanno molto bene alle piante.

Allo stesso tempo mescolare il caffè con il terriccio (ma anche semplicemente metterlo sopra il terriccio) lo rende più soffice, ideale per consentire alle radici di espandersi e per evitare che lo stesso terreno si compatti troppo, non facendo passare bene sia l’acqua che l’aria.

Per avere delle piante in ottima forma dunque è possibile mettere qualche posa di caffè di tanto in tanto, evitando di metterne troppo nel breve periodo e preferendo piuttosto  una distribuzione equa e costante tra i vasi presenti in casa ed in balcone.

Pose del caffè come repellente per insetti e scarafaggi

I consigli della nonna sono sempre utili, anche se al giorno d’oggi purtroppo spesso ce ne dimentichiamo. In tempi passati, quando non c’era la grande disponibilità di insetticidi e repellenti chimici, il caffè era un ottimo alleato per tenere insetti e scarafaggi lontani dalle cucine.

Il forte aroma del caffè, allontana naturalmente questi animaletti: far andare la posa giù per il tubo del lavandino di tanto in tanto aiuterà ad evitare che presenze indesiderate possano salire dai tubi ed infestare la cucina. La sessa operazione può essere fatta chiaramente anche in bagno e ovunque ci siano dei tubi di scarico.

Conclusioni

Come avrai già notato il caffè può essere buono anche nella sua parte “da buttare” se si sa come utilizzarlo. Se utilizzi le cialde, dovrai eliminare l’involucro, solitamente biodegradabile e compostabile, buttandolo nel contenitore dei rifiuti umidi.

Se hai una compostiera, puoi inserire i fondi del caffè in estrema tranquillità: infatti si tratta di un ottimo elemento che ti aiuterà ad ottenere un compost di qualità.

Se non puoi riutilizzare le pose del caffè in nessuno dei modi proposti in questo post, devi soltanto avere la cura di gettare il tutto nel contenitore dell’umido (o organico): in questo modo il tuo caffè usato verrà impiegato nella produzione di compost industriale.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.